Siti
Il meglio del Web
Siti Piazze Compro Passatempi Food
Navigare Facile Meteo Prestiti A portata di Mouse Risultati Calcio
Web Links


America Latina
Un portale dedicato all'America Latina, di cui si descrivono le caratteristiche essenziali, la geografia, il territorio, la storia e le attrazioni di maggior interesse per il turismo.
-
America on Line
Portale dedicato all'America ed alle sue bellezze. America Meridionale, centrale e settentrionale sono descritte in questo sito dove si parla anche dell'affascinante storia di questo Nuovo Mondo ancora tutto da scoprire.


La Storia del Brasile, dal colonialismo portoghese al progresso economico

La Storia del Brasile

Il Brasile fu scoperto ufficialmente nel 1500 da Pedro Alvares Cabral il quale giunse nell'area oggi occupata da Porto Seguro.

Il nome deriva dalla presenza nel territorio di un particolare tipo di albero chiamato "braxil" dal quale si poteva ottenere una sostanza rossastra.

Il Brasile subì le medesime sorti del Portogallo che passò sotto la sovranità della Spagna nella seconda metà del Cinquecento e nel frattempo doveva difendersi dalle incursioni inglesi, olandesi e francesi volte alla conquista del territorio.

Nel 1640 riconquistò la propria indipendenza nazionale e il Portogallo decise che venisse nominato dapprima un governatore generale e in seguito un vicerè.

Nella seconda metà del Settecento, quando la capitale fu spostata da Bahia a Rio de Janeiro, il Brasile godeva di considerevoli successi commerciali ed economici connessi allo sfruttamento delle risorse agricole: a tal proposito furono portati dall'Africa schiavi negri che davano il proprio contributo nella produzione di tabacco, cacao, caffè, cotone e zucchero.

Dove

La crescita stimolò i movimenti contro la Corona Portoghese a fronte del desiderio di indipendenza dal Portogallo.

Nel 1807 Napoleone Bonaparte, conquistata Lisbona, costrinse il re Giovanni VI a rifugiarsi in Brasile: l'allontanamento volontario dal Brasile e la futura assegnazione della reggenza al figlio Pietro (il quale però decise di rimanere in Portogallo) portarono alla fine del dominio portoghese sul Brasile e all'indipendenza nel 1822.

Il Brasile divenne una monarchia costituzionale.

Pedro II segnò un periodo di benessere e progresso economico e politico mentre la figlia reggente Isabella fu ricordata per la legge che aboliva la schiavitù.

Nel 1889 i militari obbligarono l'imperatore a rinunciare al trono così da proclamare la Repubblica: la prima presidenza fu assunta da Deodoro da Fonseca.

Ma nel 1930 una rivoluzione portò alla dittatura con Vargas, costretto a dimettersi quindici anni dopo.

Eurico Dutra venne eletto nuovo presidente e fu promulgata una nuova costituzione.

La parentesi politica del Brasile legata alla figura di Vargas non terminò facilmente tant'è che egli fece in modo di farsi rieleggere capo dello Stato seguendo però una politica riformistica ostacolata dai conservatori, che lo costrinsero alle dimessioni nel 1954 (Vargas si uccise).

Il nuovo presidente della Repubblica fu Juscelino Kubitschek il quale spostò la capitale a Brasilia.

Mercatini di Natale
brasileonline.it

Tutto sul Brasile, in America Meridionale, e sulle città principali a partire dalla capitale Brasilia.
Argomenti

Il Brasile, un paradiso di natura e allegria
La Storia del Brasile, dal colonialismo portoghese al progresso economico
Brasilia, una moderna capitale pronta a spiccare il volo
Le Principali Città del Brasile, guida al turismo metropolitano